Saldatrici TIG / MMA / MIG / MAG, taglia metalli al plasma, aspirapolvere e aspiraliquidi

itaeng

Saldatrici TIG DC

TIG 1681 DC HF

monofase
S00154

TIG 1681 DC HF

scheda

TIG 1682 DC HF

monofase
S00156

TIG 1682 DC HF

scheda

TIG 2082 DC HF

monofase
S00158

TIG 2082 DC HF

scheda

TIG 2072 DC HF

monofase
S00160

TIG 2072 DC HF

scheda

TIG 3080 DC HF

trifase
S00118

TIG 3080 DC HF

scheda

TIG 4080 DC HF

trifase
S00120

TIG 4080 DC HF

scheda
Se non trovate la macchina che vi interessa, potete inviare una e-mail sales@elettrocf.com
La saldatura TIG (Tungsten Inert Gas) o GTAW (Gas Tungsten Arc Welding), secondo la terminologia AWS, è un procedimento di saldatura ad arco con elettrodo infusibile (di tungsteno), sotto protezione di gas inerte, che può essere eseguito con o senza metallo di apporto. La saldatura TIG è uno dei metodi più diffusi, in quanto produce giunti di elevata qualità, ma, d’altra parte, richiede operatori altamente specializzati. Uno dei principali vantaggi di questa tecnologia è che l'apporto di materiale nel bagno di saldatura è indipendente dall'apporto termico nella saldatura, a differenza di quanto accade nelle saldature a filo o a elettrodo consumabile. E’ particolarmente indicata per saldare piccoli spessori o quando si necessitano saldature di elevata robustezza e qualità. D’altra parte però la sua corretta realizzazione rispetto alle altre tecniche di saldatura è più complessa, difficile e notevolmente più lenta.
Il procedimento si basa su una torcia in cui è inserito l'elettrodo in tungsteno, attorno a cui fluisce il gas di protezione che, attraverso un bocchello di materiale ceramico, è portato sul bagno di fusione. L'operatore muove la torcia lungo il giunto per spostare il bagno di fusione, posizionando l'elettrodo infusibile di tungsteno ad una distanza massima di qualche millimetro e mantenendo stabile tale distanza. Si deve assolutamente evitare che l'elettrodo entri in contatto diretto con il pezzo da saldare altrimenti la bacchetta di tungsteno si "attacca" al giunto e si interrompe la saldatura. Nel caso che sia richiesto materiale d'apporto, contemporaneamente si sposta la bacchetta del materiale in modo tale da tenerla costantemente con l'estremità entro l'arco e comunque sotto la protezione del gas.
L'attrezzatura per effettuare una saldatura TIG quindi è composta da un generatore di corrente, una torcia per saldare con elettrodo di tungsteno infusibile, cavo massa, bombola del gas di protezione, eventuale bacchetta di metallo d'apporto.